Skip to content

Curiosità, consigli e approfondimenti da bere tutti d’un fiato

Anche i capelli splendono se il corpo è idratato

Anche i capelli splendono se il corpo è idratato

CURIOSITÀ

Capelli lunghi e fluenti, chiome splendenti e lucidissime. Quante volte capita di vederle e ammirarle quasi con un po’ di invidia. E probabilmente, il primo pensiero sarà che chissà quanto tempo e magari soldi possano volerci per ottenere lo stesso risultato. Sì, perché siamo naturalmente portati a pensare che i capelli sani e lucenti derivino perlopiù da una cura estrema e dall’uso di chissà quali prodotti tra i più in voga del momento. Certamente, alcuni prodotti, se ben dosati, aiutano.

Ma la verità è che la salute dei nostri capelli è davvero alla portata di tutti, basta però conoscerne le caratteristiche. Per esempio, vi siete mai chiesti di che cosa sono fatti i capelli? Qual è la loro struttura? Tanto per cominciare i capelli sono costituiti per la maggior parte da cheratina, la stessa proteina di cui sono fatti i peli e le unghie; poi però i costituenti sono anche mineralilipidipigmenti(responsabili del colore dei capelli) e naturalmente l’acqua! Come nel resto dell’organismo, l’acqua è presente pure qui.

Davvero tagliare i capelli li rafforza?

È utile poi sapere che la salute dei capelli dipende da quella del cuoio capelluto, perché la loro radice si trova in profondità nella cute; per spiegarsi meglio, è sufficiente dire che la famosa credenza per cui tagliarsi i capelli li rende più sani è, appunto, solo una credenza.

I capelli non sono come le piante che necessitano di una bella potatura per poter rinvigorire. Certamente, se tagliati, i capelli sfibrati perderanno le doppie punte e appariranno più sani, ma la loro struttura e la loro salute sarà la stessa di prima che li tagliassimo. 

Per la salute del capello bisogna agire in profondità, nel cuoio capelluto e meglio ancora sull’organismo in generale. Dunque, cosa fare per migliorare la salute dei nostri capelli fin dalla radice?

I capelli idratati sono capelli sani

Una delle regole che ormai abbiamo imparato è che dobbiamo mantenere l’organismo sufficientemente idratato, bevendo un paio di litri di acqua al giorno ed eventualmente incrementando la quantità in caso di caldo o dopo un allenamento.

Un’acqua mediamente mineralizzata contribuirà anche a reintegrare i sali minerali persi, e i sali minerali sono uno dei costituenti del capello! Inoltre, quando il cuoio capelluto non è sufficientemente idratato, anche la ricrescita dei capelli subirà un rallentamento perché risulta inibita.

Un’idratazione adeguata, unita a un’alimentazione equilibrata, che privilegi frutta e verdura, è la prima regola per capelli sani.

La migliore beauty routine per i nostri capelli

E l’acqua minerale sembra essere un valido alleato alla bellezza dei capelli anche per “uso esterno”. Infatti un trend del momento, proposto dai saloni di bellezza più all’avanguardia, è di utilizzarla addirittura per il lavaggio vero e proprio dei capelli. Forse è un po’ azzardato ma, se l’idea vi incuriosisce, potete magari provare a usarla solo per l’ultimo risciacquo.

In ogni caso le regole per un corretto lavaggio dei capelli valgono per tutti i tipi di acqua: usare prodotti non aggressivi e di buona qualità, evitate di utilizzare quantità eccessive di detergenti per non stressare il cuoio capelluto, applicare il balsamo solo sulle punte dei capelli per non appesantirli, e risciacquarli facendo attenzione che l’acqua non sia né troppo calda né troppo fredda.

Da ricordare poi che anche i lavaggi troppo frequenti sono sempre sconsigliati per non alterare l’equilibrio della cute. Sì, anche nel caso si scelga di usare l’acqua minerale, come dicono alcuni guru dell’hair styling!

Leggiamo insieme l’etichetta

Conosciamo le caratteristiche dell’acqua che beviamo, per capire se è quella giusta per noi.
Leggendo l’etichetta, scopriamo che Uliveto è un’acqua: mediamente mineralizzata, il suo residuo fisso è di 741 mg/l bicarbonato-alcalino-calcica, ricca sia di bicarbonato (578 mg/l) che di calcio (175 mg/l).

Effervescente naturale
Ciò significa che i minerali contenuti sono perfettamente bilanciati tra loro e svolgono attività biologiche utili 
al generale benessere dell’organismo, soprattutto 
nel trattamento dei disturbi gastrointestinali.

Uliveto è un’acqua bicarbonata, che aiuta la digestione e combatte la stipsi

Se bevuta durante i pasti accelera lo svuotamento gastrico e svolge un’utile azione anti acidità se bevuta a digiuno.

Uliveto è un’acqua ricca di calcio biodisponibile, utile per la salute delle ossa

Il calcio contenuto in Uliveto viene subito assorbito dall’intestino e quindi metabolicamente utile con una biodisponibilità pari a quella del calcio contenuto nel latte. L’acqua Uliveto può, quindi, contribuire all’integrazione dell’apporto di questo prezioso minerale, in tutte quelle condizioni in cui l’organismo sia esposto a un concreto rischio di inadeguato apporto di calcio come negli atleti, nei regimi alimentari ipocalorici, nelle intolleranze al latte e ai suoi derivati, in gravidanza e negli anziani

Uliveto è ricca di minerali utili per la re-idratazione prima, durante e dopo lo sport

È adatta a tutti gli sportivi, siano essi amatoriali, dilettanti o professionisti. L’acqua Uliveto risponde alle esigenze nutrizionali di chi fa attività fisica, reintegrando la quota idrico-salina persa durante la sudorazione (soprattutto il sodio) e corregge la tendenza all’acidosi.

Uliveto contribuisce al mantenimento di un fisiologico stato di salute.

Un’acqua che favorisce la digestione e l’assimilazione dei cibi ingeriti, una migliore funzionalità intestinale, che apporta minerali importanti, si può dire che sia anche un’acqua che aiuta, nel tempo, a mantenere l’organismo attivo ed efficiente contrastando il lento procedere dei meccanismi disfunzionali legati all’età.