Skip to content
Reidratarsi dopo lo sport con l’acqua minerale

Reidratarsi dopo lo sport con l’acqua minerale

ATTIVITÁ FISICA

Se è vero che la vita dipende dall’acqua, è altrettanto vero che la qualità dell’acqua può determinare la qualità della vita. L’acqua svolge una funzione idratante, protettiva e bio-regolatrice e rappresenta un mezzo ottimale per le reazioni chimiche necessarie alla produzione di energia destinata alle funzioni vitali e a qualsiasi lavoro muscolare.

Durante l’attività sportiva la sudorazione, se da un lato ci consente di mantenere la corretta temperatura corporea, dall’altro ci espone ai rischi della disidratazione: riduzione dell’efficienza cardiovascolare, riduzione del volume plasmatico, alterazione della funzionalità renale.

La normo idratazione rappresenta una condizione fondamentale per la pratica sportiva.

La perdita di acqua durante l’esercizio fisico influisce infatti negativamente sulla prestazione sportiva, per questo la qualità della reidratazione si riflette anche sul rendimento sportivo.

Non dovendo e potendo impedire la perdita dei liquidi e minerali col sudore, è necessario ottenere dopo o durante l’esercizio praticato, un’adeguata reidratazione, che può essere raggiunta solo se le perdite idriche e saline sono correttamente (in giusta proporzione) e tempestivamente reintegrate.

Lo studio “Capacità reintegrative di un’acqua mineralizzata ad alto contenuto salino dopo disidratazione indotta da esercizio fisico” (di G. Galanti et all. Medicina dello Sport Università degli Studi di Firenze) ha valutato le capacità reintegrative di un’acqua mineralizzata bicarbonato-alcalino-terrosa rispetto ad un’acqua oligominerale dopo una disidratazione indotta da esercizio fisico.

Sono stati studiati 27 atleti (calciatori e tennisti) tramite impedenziometria (metodica che fornisce una descrizione della composizione corporea e una misurazione della massa magra, del grasso corporeo e della quantità di liquidi).

Gli atleti venivano studiati in tre differenti condizioni: a riposo, dopo disidratazione indotta da esercizio fisico, dopo reidratazione ottenuta somministrando, in due giorni consecutivi, rispettivamente acqua mineralizzata Uliveto e acqua oligominerale.

Confrontando i soggetti disidratati sottoposti a reintegrazione con acqua minerale, rispetto a quelli reidratati con acqua oligominerale, non è risultata significativa la diversa perdita di peso dopo l’esercizio (2% del peso corporeo), la reintegrazione con acqua minerale Uliveto ha mostrato però un più rapido recupero dell’acqua corporea totale e della massa cellulare.

In conclusione questi dati confermano che un’acqua ad alto contenuto di sali minerali, in particolare sodio, potassio e calcio, incrementa il processo reidratativo post esercizio e garantisce una maggiore assimilazione intracellulare dell’acqua persa col sudore.

CLICCA QUI PER LA LETTURA COMPLETA DELL’ARTICOLO PUBBLICATO SU “MEDICINA DELLO SPORT” – 2000

Leggiamo insieme l’etichetta

Conosciamo le caratteristiche dell’acqua che beviamo, per capire se è quella giusta per noi.
Leggendo l’etichetta, scopriamo che Uliveto è un’acqua: mediamente mineralizzata, il suo residuo fisso è di 741 mg/l bicarbonato-alcalino-calcica, ricca sia di bicarbonato (578 mg/l) che di calcio (175 mg/l).

Effervescente naturale
Ciò significa che i minerali contenuti sono perfettamente bilanciati tra loro e svolgono attività biologiche utili 
al generale benessere dell’organismo, soprattutto 
nel trattamento dei disturbi gastrointestinali.

Uliveto è un’acqua bicarbonata, che aiuta la digestione e combatte la stipsi

Se bevuta durante i pasti accelera lo svuotamento gastrico e svolge un’utile azione anti acidità se bevuta a digiuno.

Uliveto è un’acqua ricca di calcio biodisponibile, utile per la salute delle ossa

Il calcio contenuto in Uliveto viene subito assorbito dall’intestino e quindi metabolicamente utile con una biodisponibilità pari a quella del calcio contenuto nel latte. L’acqua Uliveto può, quindi, contribuire all’integrazione dell’apporto di questo prezioso minerale, in tutte quelle condizioni in cui l’organismo sia esposto a un concreto rischio di inadeguato apporto di calcio come negli atleti, nei regimi alimentari ipocalorici, nelle intolleranze al latte e ai suoi derivati, in gravidanza e negli anziani

Uliveto è ricca di minerali utili per la re-idratazione prima, durante e dopo lo sport

È adatta a tutti gli sportivi, siano essi amatoriali, dilettanti o professionisti. L’acqua Uliveto risponde alle esigenze nutrizionali di chi fa attività fisica, reintegrando la quota idrico-salina persa durante la sudorazione (soprattutto il sodio) e corregge la tendenza all’acidosi.

Uliveto contribuisce al mantenimento di un fisiologico stato di salute.

Un’acqua che favorisce la digestione e l’assimilazione dei cibi ingeriti, una migliore funzionalità intestinale, che apporta minerali importanti, si può dire che sia anche un’acqua che aiuta, nel tempo, a mantenere l’organismo attivo ed efficiente contrastando il lento procedere dei meccanismi disfunzionali legati all’età.