Skip to content

Curiosità, consigli e approfondimenti da bere tutti d’un fiato

Perché bere acqua è importante per ogni sportivo?

Perché bere acqua è importante per ogni sportivo?

SPORT

La disidratazione può avere riflessi pesanti sulla sudorazione, sulla muscolatura, sul flusso ematico e anche sull’attività cardiaca.

Ecco perché è importante abituarsi a bere, distribuendo i bicchieri di acqua necessari durante la giornata e fuori dai pasti, prassi utile a regolare anche l’appetito. Ma soprattutto è importante bere anche se non si sente la sete: lo stimolo della sete è infatti già sintomo di disidratazione.

Lo sportivo deve bere di più

8 bicchieri al giorno di acqua sono quelli consigliati a tutti, ma quando si fa attività fisica si deve bere di più. Durante lo sport il corpo produce una gran quantità di sudore, perde liquidi e minerali, in particolare il calcio. Si tratta quindi di compensare la perdita di acqua e di reintegrare i minerali con un vero e proprio ricambio.

Basta bere! Il calcolo è semplice: 1 ml di acqua ogni caloria di dispendio energetico. Scegliendo un’acqua in cui bicarbonato, calcio, magnesio e solfati utili per l’organismo sono nel giusto rapporto tra loro, le cose si fanno ancora più facili.

Bere serve anche ad aumentare il tono muscolare. Proprio così, con la giusta quantità di acqua i nostri muscoli saranno più energici e saranno meno soggetti a crampi e affaticamento.

Prima, durante e dopo lo sport

È importante bere già prima dell’esercizio fisico per arrivare alla prestazione in condizioni di idratazione ottimale. È bene bere fino a 30-45 minuti prima dello sforzo ma non oltre per non stimolare la diuresi mentre si fa sport .

Anche durante l’attività fisica, soprattutto se prolungata, è importante assumere liquidi. Pur dovendo tenere conto delle condizioni ambientali (temperatura e umidità del luogo per esempio) e del tipo di sforzo a cui ci si sottopone, il reintegro di acqua ideale è solitamente di 1/4 di litro ogni 15 minuti.

Si deve bere anche dopo lo sport, per ristabilire in generale un equilibrio dell’organismo che inevitabilmente ha perso acqua. Attenzione però! La regola è bere a piccoli sorsi ogni quarto d’ora.

2 tips da non dimenticare:

1. Bere sempre acqua a temperatura ambiente, mai fredda perché può provocare uno shock termico.

2. Non sottovalutiamo gli sport invernali. Pur sudando meno durante una bella sciata perdiamo ugualmente molta acqua.

Quel vapore che produciamo dalla bocca per esempio è tutta acqua uscita dal nostro corpo!

Leggiamo insieme l’etichetta

Conosciamo le caratteristiche dell’acqua che beviamo, per capire se è quella giusta per noi.
Leggendo l’etichetta, scopriamo che Uliveto è un’acqua: mediamente mineralizzata, il suo residuo fisso è di 741 mg/l bicarbonato-alcalino-calcica, ricca sia di bicarbonato (578 mg/l) che di calcio (175 mg/l).

Effervescente naturale
Ciò significa che i minerali contenuti sono perfettamente bilanciati tra loro e svolgono attività biologiche utili 
al generale benessere dell’organismo, soprattutto 
nel trattamento dei disturbi gastrointestinali.

Uliveto è un’acqua bicarbonata, che aiuta la digestione e combatte la stipsi

Se bevuta durante i pasti accelera lo svuotamento gastrico e svolge un’utile azione anti acidità se bevuta a digiuno.

Uliveto è un’acqua ricca di calcio biodisponibile, utile per la salute delle ossa

Il calcio contenuto in Uliveto viene subito assorbito dall’intestino e quindi metabolicamente utile con una biodisponibilità pari a quella del calcio contenuto nel latte. L’acqua Uliveto può, quindi, contribuire all’integrazione dell’apporto di questo prezioso minerale, in tutte quelle condizioni in cui l’organismo sia esposto a un concreto rischio di inadeguato apporto di calcio come negli atleti, nei regimi alimentari ipocalorici, nelle intolleranze al latte e ai suoi derivati, in gravidanza e negli anziani

Uliveto è ricca di minerali utili per la re-idratazione prima, durante e dopo lo sport

È adatta a tutti gli sportivi, siano essi amatoriali, dilettanti o professionisti. L’acqua Uliveto risponde alle esigenze nutrizionali di chi fa attività fisica, reintegrando la quota idrico-salina persa durante la sudorazione (soprattutto il sodio) e corregge la tendenza all’acidosi.

Uliveto contribuisce al mantenimento di un fisiologico stato di salute.

Un’acqua che favorisce la digestione e l’assimilazione dei cibi ingeriti, una migliore funzionalità intestinale, che apporta minerali importanti, si può dire che sia anche un’acqua che aiuta, nel tempo, a mantenere l’organismo attivo ed efficiente contrastando il lento procedere dei meccanismi disfunzionali legati all’età.