Skip to content

Curiosità, consigli e approfondimenti da bere tutti d’un fiato

Fontane spettacolari da vedere assolutamente

Fontane spettacolari da vedere assolutamente

CURIOSITÀ

Le classiche del Vecchio Continente

Nate a scopo puramente funzionale, in un’epoca in cui l’acqua non era disponibile in tutte le abitazioni, con il passare dei secoli le fontane hanno assunto sempre più un carattere ornamentale, fino a diventare veri e propri elementi artistici presenti in ogni città, partorite dalle menti dei più fini architetti.

In giro per il globo ce n’è davvero per tutti i gusti… a partire dalla magnificenza di quella che è considerata una tra le più belle al mondo e che si trova proprio a casa nostra, la Fontana di Trevi: 49,15 m di larghezza per 29,5 di altezza e una portata d’acqua di 80.000 m3 al giorno; tra le fontane classiche, forse questa è la più maestosa, simbolo dell’Italia nel mondo.

In Spagna, la Font Mágica de Montjuïc, a Barcellona, regala dal giovedì alla domenica sera di tutte le settimane, incredibili giochi d’acqua, luci e musica nel magnifico scenario di Plaça de Espanya.

A Parigi, presso il Centro Pompidou, si trova la Fontana Stravinsky, un originale esempio di commistione tra arte e architettura, rappresentata da una vasca di 580 m2 di superficie al cui interno si trovano 16 sculture meccaniche, ispirate in particolare alla Sagra della Primavera del celebre compositore russo.

A San Pietroburgo, nei giardini della reggia di Peterhof, patrimonio dell’Unesco, si trova la Fontana Grand Cascade, un sistema di fontane naturali che funzionano attraverso il principio dei vasi comunicanti; mentre a Mosca, un altro fine esempio di fontana dell’architettura classica è quello della Fontana dell’Amicizia dei Popoli, con le 16 statue dorate di donne che rappresentano le altrettante repubbliche sovietiche.

Le più estreme

Nonostante la nostra Fontana di Trevi sia davvero enorme, non batte la fontana più grande del mondo, la Fountain of Wealth di Singapore: una modernissima fontana costituita da un anello di bronzo che poggia su quattro piedistalli obliqui, entrata negli anni Novanta nel Guinness dei primati per le incredibili dimensioni: 1683 m2 di superficie e un getto d’acqua che raggiunge i 30 m di altezza.

Sempre in Asia, stavolta in Sud Corea a Seul, si trova la Banpo Bridge Fountain, un ponte-fontana di 1495 m di lunghezza che di sera diventa un arcobaleno di luci danzanti a ritmo di musica; l’acqua fuoriesce dai 9380 ugelli dislocati lungo il ponte, regalando spettacoli davvero mozzafiato.

Rimaniamo ancora in Asia per ammirare altre due spettacolari fontane: la Fontana di Jeddah, in Arabia Saudita, che con il suo getto d’acqua di 312 m di altezza sparato a 375 km all’ora è il più alto del mondo; e la fontana che si trova nel lago artificiale di Dubai (Emirati Arabi) davanti al grattacielo più alto del mondo, il Burj Khalifa: un tripudio di 6600 luci colorate, 25 proiettori e giochi con il fuoco danzanti a ritmo di musica, che ogni giorno regalano spettacoli sempre diversi ai visitatori.

Leggiamo insieme l’etichetta

Conosciamo le caratteristiche dell’acqua che beviamo, per capire se è quella giusta per noi.
Leggendo l’etichetta, scopriamo che Uliveto è un’acqua: mediamente mineralizzata, il suo residuo fisso è di 741 mg/l bicarbonato-alcalino-calcica, ricca sia di bicarbonato (578 mg/l) che di calcio (175 mg/l).

Effervescente naturale
Ciò significa che i minerali contenuti sono perfettamente bilanciati tra loro e svolgono attività biologiche utili 
al generale benessere dell’organismo, soprattutto 
nel trattamento dei disturbi gastrointestinali.

Uliveto è un’acqua bicarbonata, che aiuta la digestione e combatte la stipsi

Se bevuta durante i pasti accelera lo svuotamento gastrico e svolge un’utile azione anti acidità se bevuta a digiuno.

Uliveto è un’acqua ricca di calcio biodisponibile, utile per la salute delle ossa

Il calcio contenuto in Uliveto viene subito assorbito dall’intestino e quindi metabolicamente utile con una biodisponibilità pari a quella del calcio contenuto nel latte. L’acqua Uliveto può, quindi, contribuire all’integrazione dell’apporto di questo prezioso minerale, in tutte quelle condizioni in cui l’organismo sia esposto a un concreto rischio di inadeguato apporto di calcio come negli atleti, nei regimi alimentari ipocalorici, nelle intolleranze al latte e ai suoi derivati, in gravidanza e negli anziani

Uliveto è ricca di minerali utili per la re-idratazione prima, durante e dopo lo sport

È adatta a tutti gli sportivi, siano essi amatoriali, dilettanti o professionisti. L’acqua Uliveto risponde alle esigenze nutrizionali di chi fa attività fisica, reintegrando la quota idrico-salina persa durante la sudorazione (soprattutto il sodio) e corregge la tendenza all’acidosi.

Uliveto contribuisce al mantenimento di un fisiologico stato di salute.

Un’acqua che favorisce la digestione e l’assimilazione dei cibi ingeriti, una migliore funzionalità intestinale, che apporta minerali importanti, si può dire che sia anche un’acqua che aiuta, nel tempo, a mantenere l’organismo attivo ed efficiente contrastando il lento procedere dei meccanismi disfunzionali legati all’età.