Skip to content

Curiosità, consigli e approfondimenti da bere tutti d’un fiato

Nuova vita alla plastica!

Nuova vita alla plastica!

SOSTENIBILITÀ

La plastica intorno a noi

Guardatevi intorno, sì proprio in questo momento, e osservate bene tutto ciò che vi circonda: la scrivania, le stampe appese al muro, l’orologio, il pc, la lampada, gli oggetti del vostro studio, della cucina, del bagno e di ogni altro ambiente della vostra casa o del vostro ufficio. Bene, adesso provate a eliminare mentalmente da ogni stanza tutti gli oggetti in plastica. Cosa rimarrebbe di ciò che vi circonda? Forse un terzo di ciò che possedete, forse addirittura meno. Ci avevate mai pensato? Ebbene, la maggior parte degli oggetti di uso quotidiano è realizzata del tutto o parzialmente in plastica. Questo materiale scandisce le nostre vite da un centinaio di anni: è versatile, economico, resistente e facilmente lavorabile, e praticamente indistruttibile.

Smaltire la plastica correttamente

Un tempo non si prestava molta attenzione allo smaltimento dei rifiuti, e questi venivano semplicemente abbandonati senza preoccuparsi troppo del loro destino. Fortunatamente oggi, grazie alle numerose campagne di sensibilizzazione e alle nuove tecnologie, siamo diventati più consapevoli, abbiamo la possibilità di smaltire la plastica correttamente e soprattutto di darle una nuova vita! Sì perché riciclare è conveniente, oltre che bello.

Bottiglia o felpa?

Tra gli oggetti in plastica più adatti al riciclo ci sono le bottiglie dell’acqua. Ma cosa diventano tutte queste bottiglie? Tanto per fare un esempio: nuove bottiglie d’acqua, scatole, canaline, sedie, contenitori, membrane isolanti, imbottiture per cuscini e divani, moquette, coperte e in generale tessuti tecnici; e ancora, occhiali, lampade, componenti per automobili, scooter e aspirapolvere, secchi, panchine e tubi per l’irrigazione. Con 20 bottiglie si può realizzare una felpa di pile e con 25 si possono risparmiare circa 30 KWh (l’equivalente di 300 lampadine da 100W accese per un’ora!): sì, perché dalla plastica si ricava anche energia.

Riciclare è bello

Ma esistono anche modi molto creativi di riutilizzare la plastica: numerosi artisti e designer si sono sbizzarriti a utilizzare questo materiale, per esempio creando abiti stravaganti e alla moda, cappelli, scarpe, borse, sculture e oggetti di designer. Esistono aziende che hanno fondato la loro ricchezza sul riciclo creativo della plastica, addirittura chiedendo ad artisti di fama internazionale di creare meravigliose opere e installazioni. L’obiettivo? Sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del riciclo e veicolare il messaggio che riciclare è bello: tutto, se messo nella mani giuste, può vivere una seconda, meravigliosa vita.

Leggiamo insieme l’etichetta

Conosciamo le caratteristiche dell’acqua che beviamo, per capire se è quella giusta per noi.
Leggendo l’etichetta, scopriamo che Uliveto è un’acqua: mediamente mineralizzata, il suo residuo fisso è di 741 mg/l bicarbonato-alcalino-calcica, ricca sia di bicarbonato (578 mg/l) che di calcio (175 mg/l).

Effervescente naturale
Ciò significa che i minerali contenuti sono perfettamente bilanciati tra loro e svolgono attività biologiche utili 
al generale benessere dell’organismo, soprattutto 
nel trattamento dei disturbi gastrointestinali.

Uliveto è un’acqua bicarbonata, che aiuta la digestione e combatte la stipsi

Se bevuta durante i pasti accelera lo svuotamento gastrico e svolge un’utile azione anti acidità se bevuta a digiuno.

Uliveto è un’acqua ricca di calcio biodisponibile, utile per la salute delle ossa

Il calcio contenuto in Uliveto viene subito assorbito dall’intestino e quindi metabolicamente utile con una biodisponibilità pari a quella del calcio contenuto nel latte. L’acqua Uliveto può, quindi, contribuire all’integrazione dell’apporto di questo prezioso minerale, in tutte quelle condizioni in cui l’organismo sia esposto a un concreto rischio di inadeguato apporto di calcio come negli atleti, nei regimi alimentari ipocalorici, nelle intolleranze al latte e ai suoi derivati, in gravidanza e negli anziani

Uliveto è ricca di minerali utili per la re-idratazione prima, durante e dopo lo sport

È adatta a tutti gli sportivi, siano essi amatoriali, dilettanti o professionisti. L’acqua Uliveto risponde alle esigenze nutrizionali di chi fa attività fisica, reintegrando la quota idrico-salina persa durante la sudorazione (soprattutto il sodio) e corregge la tendenza all’acidosi.

Uliveto contribuisce al mantenimento di un fisiologico stato di salute.

Un’acqua che favorisce la digestione e l’assimilazione dei cibi ingeriti, una migliore funzionalità intestinale, che apporta minerali importanti, si può dire che sia anche un’acqua che aiuta, nel tempo, a mantenere l’organismo attivo ed efficiente contrastando il lento procedere dei meccanismi disfunzionali legati all’età.