Skip to content

Curiosità, consigli e approfondimenti da bere tutti d’un fiato

Scegli lo sport all’aperto (in città) più adatto a te!

Scegli lo sport all’aperto (in città) più adatto a te!

SPORT

Le palestre e le piscine sono chiuse per le disposizioni relative alla gestione della pandemia da Coronavirus, ma non è facile (né giusto) rinunciare allo sport, quindi non resta che fare attività sportiva all’aperto!

Non bisogna essere degli atleti professionisti per decidere di allenarsi fuori dalle mura di una struttura, perché lo sport non solo aiuta il fisico a restare in forma, ma è importante anche per il benessere mentale. Puoi scegliere queste attività per svagarti, per allentare le tensioni, per ritrovare la forma fisica.

Bicicletta, corsa, outdoor training… qual è l’attività che sceglierai?

Scegliere di andare in bicicletta significa dedicarsi ad un’attività faticosa, che richiede concentrazione e sforzo, ma che è anche molto piacevole e divertente. Non a caso la bicicletta è uno dei giochi preferiti dai ragazzini di tutte le generazioni. La bici aiuta a bruciare calorie e a tonificare gambe e glutei.

L’impegno varia in base al percorso, alla bicicletta utilizzata e alla condizione fisica. Quel che è certo è che, come in tutte le discipline sportive, l’allenamento costante permette di superare i propri limiti, migliorando le prestazioni. Darsi obiettivi raggiungibili e alzare il livello lentamente è il modo migliore per affrontare questo sport.

In questo la corsa non è affatto dissimile. Non richiede particolare attrezzatura, non si deve “imparare” e si presenta in diverse varianti, dalla camminata, al fitwalking al jogging.

Una camminata a ritmo costante, su un percorso senza dislivelli, della durata di 30-40 minuti è il miglior modo per cominciare.

Si può passare poi al fitwalking, ovvero una camminata veloce. Si tratta di un esercizio fisico aerobico che aiuta a ridurre il grasso addominale, migliorare la circolazione e l’ossigenazione dei tessuti, portando ad una diminuzione di cellulite e ritenzione idrica. Se praticato in modo continuativo è in grado di ridurre la frequenza cardiaca.

E poi c’è la corsa vera e propria per la quale, come abbiamo detto, non esistono le regole del gioco, ma ci sono alcuni accorgimenti che aiutano a farlo nel migliore dei modi:

  • tenere la testa alta, per migliorare la respirazione;
  • rilassare le braccia e spalle, con il petto in fuori e la schiena dritta;
  • tenere i glutei contratti, per consentire alle gambe di allungarsi al meglio e faticare meno;
  • non sollevare troppo le ginocchia;
  • non serrare dita e mani, e tenere le braccia piegate a 90° con i gomiti aderenti al bacino;
  • tenere, infine, presente che il piede “riposa” quando nella corsa è interessata tutta la parte anteriore della pianta.

Tolte le giornate più afose e quelle gelide, si può correre tutto l’anno.

È vero poi che non occorre attrezzatura specifica, ma le scarpe, quelle sì, vanno scelte con attenzione, per non provocare danni alle articolazioni o andare incontro ad infortuni.

Ascoltare la musica può aiutare a mantenere concentrazione e ritmo.

Correre regolarmente fa bene alla salute, abbassa la quantità di zuccheri nel sangue, aiuta la circolazione, fa perdere peso e stimola il buon umore!

C’è poi “l’outdoor training”, ovvero l’allenamento a corpo libero praticato all’aperto.

I parchi di molte città si sono dotate di attrezzi che consentono proprio l’allenamento funzionale.

Addominali, squat, piegamenti sulle braccia, plank e tanti altri esercizi vengono svolti per tonificare i muscoli e ridurre il grasso. Si può iniziare facendo 10-20 ripetizioni a esercizio, in base al livello di intensità scelto.

Diverse palestre e allenatori esperti si sono organizzati in modo da offrire questo servizio a principianti e persone che desiderano essere seguite.

Qualsiasi sia l’attività preferita, non dimenticare mai di scegliere l’acqua giusta per lo sport!

Uliveto, grazie alla sua composizione bicarbonato-calcica, è ideale per chi fa sport perché bevuta prima, durante e dopo l’allenamento aiuta a mantenere l’equilibrio idrico-minerale alterato da sforzo e sudorazione. In modo particolare, la presenza di calcio immediatamente biodisponibile contribuisce al veloce recupero di muscoli e ossa. Il pratico formato da 0,5lt è ideale per questo specifico utilizzo! 

Leggiamo insieme l’etichetta

Conosciamo le caratteristiche dell’acqua che beviamo, per capire se è quella giusta per noi.
Leggendo l’etichetta, scopriamo che Uliveto è un’acqua: mediamente mineralizzata, il suo residuo fisso è di 741 mg/l bicarbonato-alcalino-calcica, ricca sia di bicarbonato (578 mg/l) che di calcio (175 mg/l).

Effervescente naturale
Ciò significa che i minerali contenuti sono perfettamente bilanciati tra loro e svolgono attività biologiche utili 
al generale benessere dell’organismo, soprattutto 
nel trattamento dei disturbi gastrointestinali.

Uliveto è un’acqua bicarbonata, che aiuta la digestione e combatte la stipsi

Se bevuta durante i pasti accelera lo svuotamento gastrico e svolge un’utile azione anti acidità se bevuta a digiuno.

Uliveto è un’acqua ricca di calcio biodisponibile, utile per la salute delle ossa

Il calcio contenuto in Uliveto viene subito assorbito dall’intestino e quindi metabolicamente utile con una biodisponibilità pari a quella del calcio contenuto nel latte. L’acqua Uliveto può, quindi, contribuire all’integrazione dell’apporto di questo prezioso minerale, in tutte quelle condizioni in cui l’organismo sia esposto a un concreto rischio di inadeguato apporto di calcio come negli atleti, nei regimi alimentari ipocalorici, nelle intolleranze al latte e ai suoi derivati, in gravidanza e negli anziani

Uliveto è ricca di minerali utili per la re-idratazione prima, durante e dopo lo sport

È adatta a tutti gli sportivi, siano essi amatoriali, dilettanti o professionisti. L’acqua Uliveto risponde alle esigenze nutrizionali di chi fa attività fisica, reintegrando la quota idrico-salina persa durante la sudorazione (soprattutto il sodio) e corregge la tendenza all’acidosi.

Uliveto contribuisce al mantenimento di un fisiologico stato di salute.

Un’acqua che favorisce la digestione e l’assimilazione dei cibi ingeriti, una migliore funzionalità intestinale, che apporta minerali importanti, si può dire che sia anche un’acqua che aiuta, nel tempo, a mantenere l’organismo attivo ed efficiente contrastando il lento procedere dei meccanismi disfunzionali legati all’età.